lunedì 6 giugno 2011

RISPOSTE

Sono arrivate le risposte che,come avevo scritto a Caty della casa sul'albero, aspettavo.
Risposte che alla fine ho provocato e che altrimenti non sarebbero mai state date.
Risposte che mi hanno rivelato un buco affettivo che ha antiche origini e che non era mai stato rivelato.
Affetto che non è mai stato richiesto apertamente forse per paura che venisse rifiutato, affetto che in ogni caso non è stato sentito anche se c'era.


 Non c'è colpa ma responsabilità : gli adulti devono pensare che i più giovani sono giovani e hanno sempre ragione.






Rimpiango di non essere intervenuta prima per cercare di capire, quando nel  passato mi sembrava di avvertire degli scricchiolii. Anch'io ho aspettato che il tempo aggiustasse tutto. Ora è tutto più difficile e faticoso e forse inutile.
O forse sarebbe stato meglio continuare a far finta di niente, come fa la maggior parte delle persone, non cercare né dare spiegazioni.
Se a parole siamo tutti disposti a desiderare la sincerità, nei fatti questa scatena sempre grossi problemi.

E sono proprio stanca di dovermi ancora spiegare, non ho più l'età.
E gli anni che ho davanti sono sicuramente meno di quelli che ho alle spalle e se fino ad oggi non sono riuscita a spiegarmi in modo tale da farmi capire, dubito che ci riuscirò nel prossimo futuro.
Sono abbastanza triste e come sempre ancora una volta ......vado avanti con la consapevolezza di aver fatto del mio meglio con onestà e sincerità.
E come il mio amico poeta mi scrisse una volta, tanti anni fa - con uno sguardo di accettazione che non è rassegnazione.
Sono andata a ripescare nelle scatole dei ricordi  e ho trovato biglietti, lettere, foto che mi danno conferme.
Dopo tutto le scelte che ho fatto non sono state così disastrose e avventate. E mi sono sempre assunta le mie responsabilità

E poi non sono sola, in due ci si dà sostegno.....

2 commenti:

Anna Maria ha detto...

Caty, quanta triste malinconia nelle tue parole. Le spiegazioni, tutte, nei rapporti, non sono mai facili, nella maggior parte dei casi si fa prima a far finta di niente. Pero', il coraggio di scatenarle, di chiederle e di darle, apre sempre uno spiraglio, non credi?
Bellissime le foto con le imbarcazioni a vela, tutte nei sottotoni del grigio...

Caty2 ha detto...

Hai proprio capito tutto mia cara. L'intenzione era proprio quella di aprire uno spiraglio e smettere di stare a disagio. Può darsi che il tempo aiuti, vedremo.
Le foto le ho fatte in occasione delle Mille vele che si è svolta 15 giorni fa, le vele erano sottocosta e c'era pochissimo vento. Affascinanti.
Baci